martedì 8 gennaio 2013

Mangiapane a UFO

Leggo sull'ottimo blog di Marco Cattaneo su Le Scienze che poco prima di Natale è stata presentata un'interrogazione parlamentare ai ministri di Esteri e Difesa riguardo la vita extraterrestre nel cosmo.
Cattaneo ne dà un succoso resoconto nel suo post del 7 gennaio, menzionando i primi firmatari, onorevoli Vatinno e Barbato, entrambi eletti con l'IDV (perché Scilipoti da solo non era abbastanza). L'interrogazione chiede "se l’Italia disponga e dove di eventuali strutture delle Forze armate o di altri Corpi dello Stato dediti allo studio del fenomeno ufologico, se siano stati prodotti documenti e relazioni riservati in ambito nazionale o Nato, se infine in Italia si possa prevedere la creazione di una struttura dedicata munita dei requisiti di trasparenza pubblica". Un Ente Pubblico non si nega a nessuno.

Qui il post di Cattaneo

L'onorevole Vatinno, che è un fisico, risponde tutto piccato nei commenti del blog, approfittando pure per fare pubblicità a un suo libro sul Tutto e sul Nulla (nota della Lina Sotis che c'è in me: ma che caduta di stile, poffarbacco!) e asserendo che il primo ministro russo Medvedev gli aveva personalmente confermato le notizie; e quindi conciona, il Vatinno: gli ufo ci sono! vorrai mica dubitare! l'hanno detto tutti! Anche Reagan, testimonia Shirley McLaine! Anche il Duce, e qui non ho nemmeno citato la fonte principale! e poi non stavo parlando di omini verdi, però cioè in realtà sì, cioè no, ma che mi fai dire? Brutto Cattaneo! Cattivo! Maestra, ce l'ha con me. Uffa!

Per chi non si ricordasse, la burla di Medvedev era questa.
Guarda sul tubo

Non ho potuto fare a meno e ho risposto. Il commento figura tra quelli del blog, ma lo riporto anche qui.


Onorevole Vatinno, non capisco il motivo della Sua stizza: è vero che il Suo libro non è mai stato recensito, probabilmente perdendosi tra qualche nota spuria di Hawking, ma per quanto riguarda il casus belli ho letto l’interrogazione parlamentare e il resoconto che Cattaneo ne fa è fedele. E guardi che parlo con cognizione di causa perché le mie iniziali sono E.T. e ciò fa di me un riferimento in materia, seppur ortograficamente biased.
In tali vesti non dubito che la testimonianza ufologica di Shirley McLaine sia da ritenersi una base autorevole per istituire adeguati piani di difesa, ma vorrei sottoporre alla Sua attenzione dei quesiti che l’interrogazione parlamentare da Lei sottoscritta lascia drammaticamente inevasi.
 
1. nel caso i contatti con realtà extraterrestri si rivelassero nefasti come in “Mars Attacks”, è stata predisposta una colonna sonora per debellare l’invasore alieno? Non potendo in Italia vantare una tradizione di musica country, la sostituzione con i cori degli Alpini è ritenuta possibile?
2. sono state studiate a sufficienza le puntate del programma radiofonico “La guerra dei mondi”?
3. è già stata stanziata la spesa che porterà, con i soldi dei contribuenti, un’adeguata delegazione di parlamentari italiani a fare uno stage a Roswell?
4. Chi pagherà le eventuali telefonate con gli alieni? Spielberg o Giacobbo?
5. Soprattutto: in tempi drammatici di crisi e di spending review, quanto costerà all’erario la consulenza degli agenti Mulder e Scully?
 
RingraziandoLa in anticipo per l’attenzione, Le porgo i miei terrestri saluti.
Lunga vita e prosperità.
E.T.

3 commenti:

  1. Se fossi un uomo ti chiederei in moglie

    RispondiElimina
  2. sarebbe un casino con i nomi. :-)

    RispondiElimina
  3. E' meglio che ti "corichi" presto la sera se no scrivi 'ste cavolate...

    RispondiElimina